Fuori di Te…Laboratorio Teatrale #Catania

Fuori di te… Workshop diretto da Irene Serini 13-14-15 maggio 2014 dalle h 15.00 alle h 21.00 “Ognuno di noi è prisma, è sfera, è mobile, ciascuno potenzialmente combacia con ogni altro, in una “geometria” reale-fantasiosa e intersoggettivamente libera, come un caleidoscopio mirabile a cui si aggiungono via via nuove …

AtoposLab | Laboratorio Teatrale sull’Identità di Genere

diretto da Marcela Serli con la collaborazione di Cesare Benedetti, Laura Caruso, Irene Serini 25-26-27 aprile Spazio Danzarte (via Villaggio Ferrari n 25, Brescia) La Compagnia ATOPOS organizza laboratori teatrali rivolti ad attori, danzatori e artisti dai diversilinguaggi espressivi, ma anche a tutti coloro che sono curiosi di sperimentare le proprie possibilità …

Texture di Marc De’ Pasquali

MERCOLEDÌ 2 Aprile ore 17  Biblioteca Comunale di Pisa Introdurranno la presentazione Melanie Gliozzi, Annastella Giannelli e Carlotta Monti, alla presenza dell’autrice Marc De’ Pasquali. Caterina Simonelli e Irene Serini accompagneranno la presentazione del romanzo leggendone alcuni brani. L’iniziativa è promossa e organizzata dalla Associazione Casa della donna e da ArciLesbica Pisa in collaborazione con il Comune di Pisa e Pacini Editore. Trovata per …

Dell’Umiliazione e della Vendetta – Operetta cominca in un atto #atopos

                    Da giovedì 28 novembre a domenica 1 dicembre TUTTI I GIORNI ALLE h 20.45Atopos Compagnia Teatrale e La Contrada – Teatro Stabile di Trieste presentano:DELL’ UMILIAZIONE E DELLA VENDETTA OPERETTA COMICA IN UN ATTO (Anteprima) Progetto, Drammaturgia e Regia Marcela Serli Musiche e Canzoni …

Variabili Umane torna a Milano @TeatroRinghiera

                            Variabili Umane torna in scena a Milano da giovedì 21 a domenica 24 al Teatro Ringhiera. Compagnia ATOPOS VARIABILI UMANE (scene di ironico strazio, d’odio e di amore, di…) progetto e regia Marcela Serli | drammaturgia di Marcela …

Rosaria Sardo: Caleidoscopic*, una ricerca di senso appassionata e inesausta…

  Un bildungsroman 3.0., colto, rapido, intenso, che si legge d’un fiato, col fiato sospeso e un sorriso dolceamaro. La crescita interiore dolente e gioiosa di Anita, l’io errante/narrante, si articola in uno spazio/tempo doppio e ossimorico: quello di Trieste e di Milano e poi di Milano e di Catania, …